Approfondimenti

I libri sulla serialità televisiva che consideriamo imperdibili e che consigliamo a tutti sono:

Aldo Grasso, Buona maestra. Perché i telefilm sono diventati più importanti del cinema e dei libri, Milano, Mondadori, 2007 (dello stesso autore consigliamo vivamente anche le schede che pubblica di volta in volta sul Corriere della Sera).

Maria Pia Pozzato e Giorgio Grignaffini, Mondi seriali. Percorsi semiotici nella fiction, Milano, RTI, 2008.

È fondamentale anche consultare la rivista Script, che costituisce l’asse portante della Dino Audino (l’editore specializzato nel settore), e tutta la manualistica messa a disposizione dallo stesso editore romano attraverso traduzioni (si tratta di volumi sulla regia, sulla sceneggiatura, ecc. di taglio pratico e diretto).

Per le serie italiane, segnaliamo l’attività dell’Osservatorio sulla fiction italiana – OFI (http://www.campo-ofi.it/) che da più di vent’anni segue, studia e classifica i prodotti seriali nazionali. Il punto di vista dell’Osservatorio è prevalentemente sociologico. Lo ha fondato e lo dirige Milly Buonanno, ordinaria di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università di Roma – La Sapienza. L’osservatorio produce ogni anno un libro-report sulla fiction dell’anno precedente e una serie di studi monografici.

All’interno di una sitografia sterminata, il sito non accademico in italiano più importante sulle serie televisive è Serialmente – Opinioni non richieste sulle serie tv americane (www.serialmente.com), che dispone di un materiale d’archivio ormai immenso. Segnaliamo anche Seriangolo, sito limitato alle discussioni sulle serie tv di qualità (www.seriangolo.it).